Monumento ai caduti

condividi su Facebook
Per segnalare eventuali aggiunte, modifiche e/o correzioni andare nella pagina "proponi un contenuto".
Tipologia Struttura: Artistico
Periodo Storico: Contemporaneo
Struttura: Fontana
Località: Teramo
Indirizzo: Viale Mazzini - 64100 Teramo (TE)

Opera dello scultore Venanzo Crocetti e collocata in fondo ai giardini dei Tigli.

Nel 1956, il Prof. Carino Gambacorta, da poco eletto sindaco di Teramo, dopo una intensa consultazione con le organizzazioni combattentistiche della città, con i cittadini e con i suoi collaboratori, decise di dotare la città del Monumento ai Caduti di tutte le guerre. L’opera fu commissionata a Venanzo Crocetti, già famoso in Italia e nel mondo, vincitore di molti primi premi. Nel museo cittadino erano esposte tre sue opere assai significative: La Leonessa, Il Leone e la Gazzella Ferita. Il “Monumento ai Caduti di tutte le guerre”, realizzato tra il 1960 e il 1968, è un gruppo di sculture che superano i quattro metri d’altezza. La composizione vede l’immagine serena del “Giovane Cavaliere della Pace” posta al centro e, ai lati, le figure sofferenti dei cosiddetti “Caduti della Terra”, “Caduti del Mare” e “Caduti del Cielo”. Le immagini dei caduti sono poste in verticale, scavate e allungate fino ad apparire innaturali, con i corpi protesi in pose estreme a ricordare il momento nel quale sono colti: la morte eroica e il sacrificio per una causa superiore. Un vero mausoleo in cui le figure, distinte e lontane l’una dall’altra, creano un unico con l’ambiente circostante: i tigli che le fanno corona, le colline che la sovrastano e il Gran Sasso che le fa da sfondo.

counter
Eventi

Selezione il giorno di tuo interesse per vedere tutti gli eventi

Luglio 2018
LuMaMeGiVeSaDo
 01
02030405060708
09101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 
Ricerca struttura