Chiesa di Sant'Antonio

condividi su Facebook
Per segnalare eventuali aggiunte, modifiche e/o correzioni andare nella pagina "proponi un contenuto".
Tipologia Struttura: Religioso , Artistico
Periodo Storico: Medioevo , Barocco
Struttura: Chiesa
Località: Teramo
Indirizzo: Corso De Michetti - 64100 Teramo

Sorta nel 1227 come chiesa e convento dei Frati Minori francescani di Teramo, la chiesa viene modificata nel 1327, intervento edilizio che si è conservato tale fino agli adattamenti barocchi (1577), quando le murature sono state ritoccate per consentire l’apertura di finestroni quadrangolari, infine un ultimo intervento avviene tra lo scorcio del XVIII e il XIX secolo. Attualmente la chiesa presenta l’aspetto trecentesco nelle strutture murarie, nel portale, nei lacerti di affresco con San Cristoforo sulla facciata, il chiostro e l’apparato murario di alcuni locali ad esso annessi, l’ingresso e le due finestre della sala capitolare. Il portale, in pietra locale di Ioannella, è realizzato con forme vegetali. L'attuale facciata ha un portale gemello a quello della chiesa di San Francesco in Campli.

L’interno è a unica navata rettangolare (m 15x44), coperta a volta, con presbiterio absidato, restaurato in età barocca, sicché è stata modificata l'architettura semplice iniziale. Per lasciare filtrare la luce verso la chiesa barocca furono realizzate grandi aperture sulla parte superiore, sacrificando una pregevole cornice collocata nella parete alta. Della cornice è possibile osservare solo una traccia nei pressi della Torre campanaria. Del pittore Vincenzo Baldati resta, nella cappella laterale, una tela firmata con l’Immacolata e i santi Carlo Borromeo e Antonio da Padova (datata 1792). Nella cappella è conservata anche una tela del Seicento che raffigura la Madonna col Bambino e i santi Matteo, Antonio Abate e Chiara, che per caratteri stilistici richiama i modi di Giacomo Farelli. Attualmente il chiostro si presenta, sia al piano terra che al piano superiore, con gli archi a tutto sesto tampognati. sulle pareti del chiostro sono stati murati una lastra di pluteo medioevale, un’altra lastra con rosone elaborato e numerosi stemmi.

Il titolo odierno di Sant’Antonio si afferma negli anni trenta del XIX secolo, quando la chiesa passa sotto la confraternita di Sant’Antonio da Padova.

galleria fotografica

  Chiesa di Sant'Antonio
counter
Eventi

Selezione il giorno di tuo interesse per vedere tutti gli eventi

Novembre 2018
LuMaMeGiVeSaDo
 01020304
05060708091011
12131415161718
19202122232425
2627282930 
Ricerca struttura