Chiesa di Sant'Anna

condividi su Facebook
Per segnalare eventuali aggiunte, modifiche e/o correzioni andare nella pagina "proponi un contenuto".
Tipologia Struttura: Religioso , Artistico
Periodo Storico: Medioevo
Struttura: Chiesa
Località: Teramo
Indirizzo: Largo Torre Bruciata - 64100 Teramo

La chiesa (conosciuta un tempo come San Getulio) è ciò che rimane della prima cattedrale di Teramo, Sancta Maria Aprutiensis (distrutta nell’incendio del 1156 dal conte Roberto di Loretello), oggi nota con il nome di Sant’Anna de’ Pompetti, in memoria della famiglia che ne aveva la proprietà. Della chiesa, in seguito all’incendio, rimase in piedi solo una piccola parte, che venne sistemata nel miglior modo possibile in attesa che fossero conclusi i lavori della costruzione della nuova cattedrale (attuale Duomo). All’interno di questa chiesetta “di emergenza” probabilmente furono conservate le spoglie del vescovo S. Berardo, protettore della città, che erano rimaste miracolosamente illese nell’incendio. In realtà, una recente ipotesi propone di individuare nella Torre Bruciata il luogo di riparo del corpo del santo. Tale torre è addossata al lato meridionale della chiesa, realizzata con blocchi di travertino, alta m 10 e con dimensioni di base di m 8,50x8; essa reca le tracce dell’incendio del 1156.

La chiesa di Sant’Anna, costruita su una domus romana (c.d. domus in Largo Torre Bruciata), rispetto ai resti della cattedrale di Sancta Maria Aprutiensis (debitamente custoditi in un sito archeologico e valorizzati con un progetto di virtualità), costituiva il nartece o porticato d’ingresso dell’antica chiesa. A conferma di ciò è presente, nel sottoarco dell’ingresso mediano, un affresco del XII secolo raffigurante due angeli in volo, nell’atto di reggere un clipeo contenete la mano benedicente di Dio.

Dell’edificio antico, presso la chiesa di Sant’Anna, attualmente rimane un vano articolato in tre campate, di cui quello centrale coperto con volta a laterizi rafforzata da costoloni poggianti su pilastri formati da colonne e semicolonne. Sul lato occidentale di tale vano è presente un triforio con coppia di colonne antiche di marmo con i relativi capitelli corinzi, dietro al quale è oggi presente un altarino. Sul muro, alle spalle del triforio, sono presenti alcuni frammenti decorativi pertinenti all’antica cattedrale (mensole, cornici, ecc…).

Sulla parete di fondo è presente un affresco della seconda metà del Quattrocento raffigurante la Madonna allattante, opera di Giacomo da Campli, successivamente affiancata dalle Sante Apollonia e Lucia.

galleria fotografica

  Chiesa di Sant'Anna
counter
Eventi

Selezione il giorno di tuo interesse per vedere tutti gli eventi

Dicembre 2018
LuMaMeGiVeSaDo
 0102
03040506070809
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 
Ricerca struttura